RIMANDATA A NOVEMBRE – RomaCamminArte nella città romana scomparsa di Carsulae

RomaCamminArte

CARSULAE

l'antica città romana nel cuore dell'Italia

RomaCamminArte
nella città romana scomparsa

Domenica 4 ottobre torniamo a camminare con gli appuntamenti di RomaCamminArte e questo mese andremo in Umbria, a pochi km da Terni e ancor meno da Sangemini, lungo un percorso che, partendo dal parcheggio dell’area archeologica di Carsulae, si snoderà  con alcuni saliscendi fino a Portaria dove sarà possibile fare una breve sosta.

Dal borgo poi ci muoveremo chiudendo un piccolo anello e, per un breve tratto, ripercorrendo il sentiero iniziale fino ad arrivare ad un’area dove consumeremo il nostro pranzo al sacco prima della visita dell’antica città romana.

information_77957

informazioni

ore 10.00
parcheggio dell'area archeologica di Carsulae

clicca sul logo per accedere alla mappa
Donatella - 347.4447631
Alessandra - 3383664726
Sabrina - 347.7065221
Staff
intera giornata
pranzo al sacco
Durata
difficoltà media
percorso di circa 8 km
Difficoltà media
10,00 € camminata
+ biglietto di ingresso agli scavi
5,00 € intero
4,00 € ridotto per gruppi di 15 persone
2,50 € over 65
Costo

Carsulae

Il sito archeologico di Carsulae è strettamente legato alla via Flaminia. Mentre i primi insediamenti agricoli si fanno risalire al IX secolo a.C., solo con la costruzione della via Flaminia, che la attraversava, Carsulae crebbe molto per dimensione ed importanza in quanto punto di passaggio dei traffici con i territori dell’Adriatico.
La dipendenza dalla via Flaminia, però, ne determinò il declino quando il ramo occidentale della via Flaminia perse di importanza a favore del ramo spoletino e fu definitivamente abbandonata in epoca medioevale, forse a seguito di un terremoto.
Solo in epoca recente sono stati effettuati scavi che hanno portato alla luce, ad oggi, solo una parte delle consistenze di Carsulae, dove potremo visitare i resti di alcuni edifici quali anfiteatro e teatro, domus, edifici pubblici, una chiesetta costruita in epoca medievale su preesistenze, edifici funerari, e il famoso arco di san Damiano, oltre naturalmente a frammenti della via Flaminia.

Portaria

Portaria è un borgo di architettura medioevale posto a 470 m s.l.m. e si trova lungo l'antico diverticolo della via Flaminia, tra Carsulae e Spoleto.
Dalla sua posizione sulla costa dei monti Martani domina con ampio panorama la valle del torrente Naia.
Anticamente nota come Porcaria (i pascoli per i maiali erano evidentemente abbondanti), viene indicata in un documento del 1093, dove due monasteri della zona vengono donati all'abbazia di Montecassino, da parte di un discendente del conte Arnolfo. Infatti, si trattava di una delle principali località delle Terre Arnolfe.
Nell'agosto 1499 Lucrezia Borgia, insieme al suo corteo, prima di prendere possesso del governatorato di Spoleto si fermò al castello di Porcaria e, durante il ducato spoletino, si dice che ella abitasse in una delle case che danno sulla odierna piazza Verdi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *