Letture

In questa pagina vogliamo semplicemente creare una specie di raccolta di libri e letture che in qualche modo ci hanno ispirato, forse ci rappresentano, che comunque abbiamo amato.

Non vogliono essere recensioni vere e proprie, anche perché quelle si trovano nei siti specifici che si occupano di libri, ma solo brevi commenti per raccontare che cosa tra quelle pagine ci abbiamo trovato.

Non vuole neanche essere una sezione statica del sito, bensì essere un work in progress in continuo aggiornamento, anche con i suggerimenti e l’aiuto degli amici che hanno voglia di indicarci nuove letture e approfondimenti.

Riprendere le tracce della Regina di tutte le strade, cercando l'itinerario perduto, da Roma fino a Brindisi, facendoci virtualmente accompagnare da Orazio, da Spartaco, da Federico II, fino a sentire ancora la voce di Antonio Cederna.
Roma si può visitare con una guida tradizionale – più o meno approfondita – oppure si può scoprire e vivere seguendo percorsi dettati da scelte speciali. È quanto invita a fare questo taccuino di viaggio: un incontro inconsueto con una città fin troppo conosciuta consegnerà al lettore un prezioso strumento di curiosità e di scoperta.
Una guida di un percorso che nasce dal basso, fortemente voluto e costruito dai camminatori in stretta sinergia con i territori attraversati, per raccontare paesi medievali poco abitati e montagne selvagge e accompagnarci alla scoperta di antiche terre di confine.
Il Nordic Walking è un'attività per tutti, mai banale: un libro che stimola l'istruttore e il camminatore a sviluppare una maggiore coordinazione motoria, attraverso le combinazioni di azioni e movimenti sempre più complessi.
Un viaggio dalle sorgenti dell'Appia Antica fin dentro al cuore di Roma, passando per ville antiche, terme, acquedotti, boschi e campagne che ancora oggi illustrano le sopraffini tecniche ingegneristiche romane.
Scoprire aspetti di Roma che solitamente non vengono trattati dalle guide turistiche, con una chiave di lettura nuova per percorrere la città tonificandosi senza perdere nulla delle bellezze della città eterna.
C’era una volta la ferrovia, il mezzo di trasporto che cambiò le vite della gente, le loro abitudini e l’intera società. Laddove oggi non c’è più la ferrovia sono rimasti dei cammini ferrati da ripercorrere indietro nel tempo, a piedi o in bicicletta.