MANCANO

giorni
ore
minuti

al NORDIC WALKING FESTIVAL di Roma

10-12 marzo 2023

Che cosa è

Il Nordic Walking è una disciplina sportiva che nasce come allenamento estivo praticato dagli atleti dello sci di fondo al fine di mantenere il proprio stato di forma durante ogni mese dell’anno.

Studi mirati sull’esecuzione del gesto tecnico ne hanno sottolineato sempre più l’importanza e perfezionato ed adattato il movimento del Nordic Walking affinché se ne potessero ottenere i maggiori benefici e potesse essere praticato con ogni tipologia di terreno (neve, parchi, spiaggia, asfalto…).

Il Nordic Walking è un’attività da praticare all’aria aperta, aiuta il mantenimento del benessere personale ed aiuta ad incrementare forza e resistenza. Inoltre, se eseguito in maniera corretta, il gesto tecnico permette di attivare oltre 600 muscoli con un notevole consumo calorico incidendo, quindi, su un migliore controllo e mantenimento del peso corporeo.

Il Nordic Walking è un’attività tecnica, ma costituisce anche (o forse soprattutto) l’inizio di un percorso che, oltre a portare benefici alla salute, regala nuovi entusiasmi e fiducia in se stessi, re-insegna ad ascoltare e godere della natura e delle realtà positive che ci circondano, sviluppa creatività e nuovi interessi.

Può essere praticato da tutti: sotto forma di gioco per bambini e ragazzi, come allenamento per gli amanti dell’aria aperta, come attività post infortuni o riabilitazione, come attività di integrazione, socializzazione e molto altro …

Benefici

Se praticato con la giusta tecnica, il Nordic Walking, apporta molteplici benefici alla salute. Ad esempio:

  • permette di stare a contatto con la natura e trarne molteplici giovamenti
  • mantiene e migliora il funzionamento del sistema cardio-circolatorio, respiratorio ed immunitario
  • aiuta a ridurre e a mantenere il peso corporeo
  • tonifica la muscolatura e incrementa forza e resistenza
  • previene ed aiuta a stabilizzare le alterazioni dei valori della pressione, del colesterolo, dei trigliceridi e della glicemia (diabete)
  • riduce e combatte lo stress
  • scioglie le contrazioni nella zona delle spalle e a livello della cervicale prevenendo l’insorgere di mal di schiena ed emicranie (mal di testa) grazie al mantenimento della postura corretta durante l’attività 
  • previene l’insorgere di osteoporosi ed artrosi
  • ritarda il processo di invecchiamento
  • migliora l’autostima, la creatività, le amicizie ed il divertimento
  • stabilizza e migliora l’equilibrio psico-fisico tra corpo e mente
Tecnica

Il Nordic Walking, conosciuto anche come camminata nordica, consiste nel camminare in modo naturale con l’aggiunta di due bastoncini utilizzati in maniera funzionale all’avanzamento e quindi non solo come appoggio, ma anche come spinta, con lo scopo di coinvolgere la maggior parte della muscolatura ed effettuare un allenamento tecnico-aerobico ottimale per il mantenimento e per il raggiungimento di una fitness ideale.

La tecnica principale consiste nel camminare alternando il movimento della gamba e del braccio/bastoncino opposto, al fine di ottenere una spinta propulsiva – verso avanti – maggiore di quella di un normale passo. Allo stesso tempo, anche le mani si alternano con movimenti specifici di apertura e chiusura; mentre il busto è leggermente flesso in avanti per “accompagnare” il movimento.

Tutto questo fa sì che, oltre ad essere coinvolta gran parte della muscolatura degli arti superiori, la spinta sul lacciolo determina, di conseguenza, una lunghezza maggiore del passo e quindi un utilizzo “maggiormente attivo” di tutta la muscolatura coinvolta nel movimento (circa il 90% pari a 600 muscoli).

Pur sembrando un movimento assai logico e banale, per apprendere la tecnica in modo corretto, occorrono esercizi specifici e mirati.
L’esecuzione di una tecnica scorretta o l’apprendimento “fai da te” potrebbe risultare assai controproducente e povero di benefici.
Si consiglia, quindi, di affidarsi sempre ad istruttori qualificati per un ottimale apprendimento del gesto tecnico.

Abbigliamento e accessori

Per praticare il Nordic Walking, oltre agli appositi bastoncini (che si distinguono da quelli da trekking e da sci non solo per la loro struttura ma soprattutto per il loro particolare guantino), si consiglia di indossare scarpe adeguate con una suola sufficientemente strutturata e che lascino libero il movimento della caviglia, che siano comode e che si adattino alla struttura del nostro piede e meglio ancora se studiate appositamente per il nordic walking (la camminata nordica).

Oltre alle scarpe, un altro accessorio di fondamentale importanza, sono le calze. Usare calzini tecnici e rinforzati su alcune parti del piede, aiutano a prevenire la formazione delle vesciche mantenendosi a contatto con il piede, facilitando la traspirazione ed evitando eventuali sfregamenti.

È inoltre opportuno indossare un abbigliamento comodo e adatto alla situazione, simile a quello utilizzato per la corsa. Indumenti tecnici e materiali traspiranti, a seconda della stagione, aiutano la traspirazione dell’eccessiva sudorazione e il mantenimento del calore corporeo.
Per avere una maggiore protezione in caso di leggera pioggia o vento, si possono utilizzare capi tecnici in goretex o idrorepellenti che permettono di rimanere asciutti mantenendo una buona traspirazione.
Infine, cappello, occhiali da sole, guanti, scaldacollo, risultano particolarmente utili e confortevoli a seconda della stagione

Durante le camminate si consiglia di indossare un marsupio o uno zainetto piccolo, leggero e comodo per non impedire l’esecuzione corretta del gesto tecnico e contenente lo stretto necessario (acqua, fazzoletti, cellulare, occhiali da sole, guanti, snack, impermeabile, …)

Per monitorare al meglio gli allenamenti e la loro progressione, si possono utilizzare alcuni altri accessori come:

  • il contapassi, semplice strumento in grado di contare il numero di passi e di chilometri percorsi ogni giorno;
  • il GPS per tenere traccia dei propri allenamenti ed ottenere una migliore precisione di misurazione;
  • il cardiofrequenzimetro per programmare ed eseguire le attività con una maggiore precisione e monitorare l’impegno fisico.