1 novembre – RomaCamminUrban tra sacro e pagano

In occasione delle ricorrenza di Ognissanti, ripercorriamo la storia di Roma e le trasformazioni delle feste e dei luoghi tra paganesimo e cristianesimo

Le feste del nostro calendario non sono altro che la conseguenza di ciò che la chiesa ha fatto nei secoli per tentare di sradicare il paganesimo e moltissime delle feste che oggi sono religiose prendono spunto dalle feste pagane di una volta (dall’antica Roma, alle tradizioni celtiche e delle religioni politesiste.

La camminata serale di venerdì 1 novembre attraversa Roma andando alla scoperta dei luoghi rappresentativi delle feste del passato e di quelli che oggi sono stati trasformati per le principali feste religiose cristiane.

Informazioni

Assunzione

Il 15 agosto è la festa cattolica che celebrava la verginità di Maria e deriva dalle Feriae Augusti ideate dall’imperatore Ottaviano nel 18. a.C.

Candelore

La denominazione popolare di “Candelora” deriva dalle somiglianze con il rito del Lucernare, la festività pagana dedicata a Cerere e alla purificazione e rinnovamento.

Pantheon

Dedicato al culto di tutti gli dei, il Pantheon fu costruito dall’imperatore Adriano tra il 118 e il 125 d.C.

Natale

Quasi tutti i popoli avevano un dio nato il 25 dicembre, dall’Antico Egitto: il 25 dicembre del 274 a. C. l’imperatore Aureliano consacrava a Roma il tempio di Sol Invictus lungo l’antica via Lata.

Ara Coeli

La Chiesa sorge sulle rovine del Tempio di Giunone Moneta, sulla cima più alta del Colle Capitolino, nel punto esatto in cui una sibilla predisse all’imperatore Augusto la venuta del figlio di Dio.

S. Clemente

La Basilica nasconde un affascinante percorso che, scendendo fino a 10 m di profondità, permette di attraversare mille anni di storia, dalla Roma Antica fino alla Basilica cristiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.