MANCANO

giorni
ore
minuti

al NORDIC WALKING FESTIVAL di Roma

10-12 marzo 2023

14 novembre – Foliage d’autunno nella Riserva Tevere-Farfa

Il foliage lungo il biondo fiume

Una domenica tra i colori autunnali nella Riserva Naturale Regionale Nazzano Tevere-Farfa, in ecologia totale: treno, battello solare e a piedi

DOMENICA 14 NOVEMBRE

La Riserva Naturale Regionale Nazzano Tevere-Farfa è stata, nel 1979, la prima Riserva Naturale Regionale ad essere stata istituita in Italia e costituisce ancora oggi l’area protetta più importante del Lazio sul fiume Tevere.

La sua istituzione ha avuto lo scopo di tutelare quell’ecosistema creato artificialmente, a seguito della costruzione, tra il 1953 e il 1955, di uno sbarramento sul fiume Tevere, poco più a valle della confluenza con il fiume Farfa. Un’ecosistema che ha assunto le caratteristiche ambientali tipiche delle zone umide dei laghi e delle paludi con la formazione di vaste zone di canneto e vegetazione ripariale. ospitando ben presto un gran numero di uccelli migratori e vernanti, acquatici in particolare.
La Riserva, complessivamente di 700 ettari, si trova nella media Valle del Tevere nel territorio dei comuni di Nazzano e Torrita Tiberina, arroccati in posizione panoramica e dominanti la valle sottostante, e Montopoli di Sabina, ricadente quasi interamente nella provincia di Roma con una porzione minore in quella di Rieti.

Dal luogo dell’appuntamento ci si sposta percorrendo circa 1 km verso Torrita Tiberina all’ingresso nord della Riserva dove è prevista una breve sosta bagno/caffè all’agriturismo Terrazza sul Tevere. Da qui partiremo per la nostra camminata nella Riserva, muovendoci lungo una strada sterrata che costeggia la sponda del fiume Tevere in direzione sud.

Dopo aver percorso 8 km, giungeremo all’approdo dei battelli dove avremo modo di imbarcare per un’escursione alla scoperta del fiume, della sua vegetazione e dell’avifauna presente.
al termine dell’escursione, riprenderemo il cammino verso nord con un percorso a mezza costa di circa 4 km grazie al quale troneremo all’agriturismo Terrazza sul Tevere dove è previsto il pranzo.

Alla fine di questo faremo ritorno alla stazione di Poggio Mirteto Scalo per rientrare a Roma con il treno.

100% ECO FRIENDLY

treno regionale FL1

La Riserva è comodamente raggiungibile con il treno che proviene da Fiumicino con destinazione Orte.
Si prende il treno delle ore 7.57 da Fiumicino che transita in città, tra le altre, nelle seguenti stazioni:
- Roma Trastevere (8.24)
- Roma Ostiense (8.31)
- Roma Tuscolana (8.38)
- Roma Tiburtina (8.46)
- Roma Nomentana (8.50)
- Nuovo Salario (8.56)
con arrivo a Poggio Mirteto Scalo alle ore 9.34

battello ecologico

All'interno della Riserva, in uno splendido scenario ricco di vegetazione, canneti e uccelli acquatici è possibile per il visitatore godersi le bellezze del luogo rilassandosi sui battelli ecologici della Riserva:
- Airone (23 posti)
- Martin Pescatore (23 posti)

APPUNTAMENTO

ore 9.40
appuntamento al parcheggio antistante la stazione di Poggio Mirteto

CLICCA sull'icona per visualizzare la mappa

PROGRAMMA

ore 9.45
partenza della camminata dal parcheggio della stazione

ore 12.00 circa
escursione in battello

ore 14.00 circa
pranzo presso Agriturismo Terrazza sul Tevere a prezzo concordato

ore 16.40
treno di rientro a Roma

DIFFICOLTÀ FACILE

percorso di complessivi 14 km su buon fondo e senza particolari dislivelli

STAFF

Alessandra 338.3664726
Donatella 347.4447631
Sabrina 347.7065221

COSTO

10,00 € per i soci
15,00 € per i non soci (compresa la copertura assicurativa giornaliera)

PRANZO

15,00 €
Antipasto misto: bruschette con olio novello (presso l’agriturismo sarà disponibile l’olio nuovo spremuta dalla raccolta 2021 iniziata in questi giorni), tris di salumi, tris di verdure grigliate, pizzottelle, olive e miele.
Primo: fettuccine casareccie al ragù (o al pomodoro, o alla norma)
Bevande: acqua e vino

PER IL PRANZO È RICHIESTO IL GREEN PASS

BATTELLO

6,00 €
Escursione di circa 1 ora nel tratto interno alla Riserva

Precedente
Successivo

Lo staff che ha curato sopralluoghi e logistica

Così come definito all’art. 3 del Regolamento dell’Associazione, il socio deve rispettare le regole di normale prudenza e diligenza a tutela di se stesso e degli altri, per cui è sempre richiesto un abbigliamento e delle calzature adeguate alle attività di Nordic Walking e/o di Camminata Sportiva alle quali si partecipa.
Lo staff, responsabile delle varie proposte, fornirà tutte le indicazioni necessarie 
e si riserva la possibilità di non ammettere alla camminata chi non sia in possesso dell’equipaggiamento adeguato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *