MANCANO

giorni
ore
minuti

al NORDIC WALKING FESTIVAL di Roma

10-12 marzo 2023

2 febbraio – RomaCamminArte a Ostia Antica

RomaCamminArte

OSTIA ANTICA

tra natura, storia, archeologia e cultura

CAMMINATA
daL MARE ALl'AREA ARCHEOLOGICA ATTRAVERSANDO LA PINETA

Domenica 2 febbraio ROMACAMMINARTE ci porterà a scoprire l’ineguagliabile patrimonio storico-archeologico e naturalistico di Ostia Antica.

Percorreremo un suggestivo itinerario che dal mare, lungo il canale dei Pescatori ed il suggestivo Borghetto omonimo, attraversa la Pineta di Castelfusano e di Procoio, la tenuta del Principe Aldobrandini per approdare al sito archeologico che visiteremo approfittando, ancora una volta, delle domeniche gratuite organizzate dal Ministero dei Beni Culturali.

information_77957

informazioni

ore 9.15
Ostia - di fronte alla Lega Navale (lungomare Caio Duilio n. 36)
clicca sul logo per accedere alla mappa

si consiglia di arrivare con il trenino della Roma Lido alla stazione Castel Fusano per poi riprendere il trenino a Ostia Antica per rientrare a Roma.

medio-bassa
percorso di circa 8 km
Difficoltà
8,00 €
è previsto l'ingresso gratuito all'Area archeologica di Ostia Antica

ATTIVITÀ RISERVATA AI SOCI DI ROMACAMMINA IN REGOLA CON IL TESSERAMENTO ANNUALE 2020
Costo
Donatella - 347.4447631
Alessandra - 3383664726
Sabrina - 347.7065221
Staff

città di ostia antica

L'antica città di Ostia, fondata nel corso del IV secolo a.C. come accampamento militare, si sviluppò nel corso dell'età imperiale romana come centro commerciale portuale, strettamente legato all'approvvigionamento del grano.
All'epoca del suo massimo sviluppo la città di Ostia raggiunse i 75.000 abitanti, ma declinò con la crisi del III secolo. Ebbe una ripresa nel IV secolo come sede residenziale, mentre le attività commerciali e amministrative si erano spostate nella città di Porto.

pineta di castel fusano

Il Parco urbano Pineta di Castel Fusano è un'area protetta che copre un'area di 916 ettari, a cinque chilometri a sud-est della foce del Tevere. È la più ampia area verde di Roma e fa parte della Riserva naturale Litorale romano.
L'area della pineta si trova dalla parte del Lido di Ostia già territorio di Laurentum su cui, secondo Virgilio, i fati condussero Enea. Già in epoca romana la zona era attraversata dai collegamenti tra Roma e il mare, con l'antica via Severiana voluta nel 198 dall'imperatore Settimio Severo.

borghetto dei pescatori

Alla fine del XIX secolo un gruppo di pescatori di origine napoletana si insediò a ridosso del Canale di Castel Fusano, costruito in età romana (356 a.C.) per drenare il terreno paludoso ed ottimizzare lo sfruttamento delle saline litoranee. Questi pionieri, ai quali successivamente si aggiunsero altre comunità provenienti da Anzio, Minturno e dalle coste pugliesi, costruirono il primo nucleo di un villaggio di rudimentali casupole in legno poggiate sulla sabbia. In epoca fascista il villaggio primitivo fu sostituito da un piccolo borgo caratterizzato da un agglomerato di case basse costruite attorno ad una piazzetta centrale.

pineta di procoio

La Tenuta di Procoio deve il suo nome dalla presenza, in epoca antica, di due fattorie così denominate in quanto procoio indica, nella campagna romana, un recinto per il bestiame.
Nella Tenuta, come in gran parte del territorio del Litorale romano, sono presenti testimonianze archeologiche risalenti all’epoca romana dalla quale risalgono alcuni resti di mura risalenti alla fine del primo secolo dopo Cristo che probabilmente circondavano una zona termale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *