21 novembre – la magia d’autunno ai Pratoni del Vivaro

I colori dell'autunno nel Parco dei Castelli Romani

Una camminata tra i toni bruni autunnali dalle distese dei Pratoni del Vivaro al Bosco del Cerquone

Una domenica camminando nel Parco Regionale dei Castelli Romani, un territorio di grande interesse naturalistico e artistico che si estende nell’area dell’antico Vulcano Laziale con ben quindici paesi arroccati sui Colli Albani.

L’itinerario si snoda ai Pratoni del Vivaro, un altopiano appartenente per metà al comune di Rocca di Papa e per metà al comune di Velletri, posto a 580 m s.l.m.
Il luogo è tra i più frequentati dei Castelli Romani, noto come meta di gite e scampagnate e soprattutto rinomato per la sua vocazione equestre. Qui sono state ospitate le Olimpiadi del ’60 ed attualmente grazie ad una recente Convenzione, il Comune di Rocca di Papa, proprietario dell’area, ha affidato alla Federazione Italiana Sport Equestri (FISE) la gestione del centro sportivo di altissimo livello, in grado di ospitare i Mondiali di Equitazione 2022 e altre prestigiose competizioni di rilevanza internazionale.

Il percorso è caratterizzato da un paesaggio particolarmente suggestivo, un altopiano erboso, con dolci collinette ondulate costellate da maestosi alberi isolati e da boschetti di querce, olmi, castagni, pioppi, con tanti cespugli di varia dimensione di corbezzoli, cornioli, noccioli, biancospini che a ogni stagione cambiano aspetto e colore, dando una veste sempre diversa a tutto l’insieme. Mentre lo sguardo può spaziare a sud-est sul Monte Artemisio (812 mt), a nord sul Maschio delle Faete (956 mt) e su Monte Cavo (950 mt).

Poi via via ci si immerge nel confinante Bosco del Cerquone, nei pressi del Monte Fiore (caratteristico cono di scorie e lapilli) e la Doganella-stagni (antico lago Reggillo) un esempio di bosco originario scampato alla conversione in castagneto, classificato come “Bosco residuale Q.T.A.” ed esteso per 75 ettari, avente le caratteristiche di bosco mesofilo in cui sono inclusi esemplari arborei di notevoli dimensioni (3 metri di circonferenza).
Il bosco del Cerquone – uno dei Siti di Importanza Comunitaria (S.I.C.) – all’interno del quale possiamo apprezzare la ricchezza di sfumature cromatiche che offrono gli alberi caducifoglie in autunno, esemplari secolari e maestosi di Farnia (quercus robur), che è la quercia meno diffusa tra quelle nel territorio del Vulcano Laziale. Tra le querce, troviamo anche il cerro (quercus cerris) e la roverella (quercus pubescens).

Seguendo il percorso natura si arriva ad un esemplare secolare presente nel bosco del genere Quercus che indica l’elevata maturità del bosco (esemplari di oltre 150 anni) ed il valore del riciclo naturale delle sostanze organiche che tornano ad essere i nutrienti principali per le nuove specie vegetali. Il legno morto e marcescente è una fonte di vita primaria del bosco, chiamato “Il Cerquone” deve essere lasciato sul posto a formare quel substrato ottimale per le popolazioni di organismi decompositori atti alla realizzazione dell’humus.

DOMENICA 21 NOVEMBRE

APPUNTAMENTO

ore 9.15
appuntamento Circolo Ippico del Vivaro

CLICCA sull'icona per visualizzare la mappa

PROGRAMMA

ore 9.30 circa
partenza della camminata di circa 10/11 km

ore 12.30/13.00 circa
conclusione della camminata

DIFFICOLTÀ FACILE

percorso di circa 10/11 km, con alcuni saliscendi lungo i pratoni

DURATA

intera mattinata

ATTIVITÀ RISERVATA AI SOCI DI ROMACAMMINA IN REGOLA CON IL TESSERAMENTO ANNUALE 2021

STAFF

Donatella 347.4447631
Sabrina 347.7065221
Ferdinando 348.1029412

COSTO

8,00 €

PRANZO

per chi si vuole fermare e condividere anche questo momento insieme, nelle immediate vicinanze dal punto di partenza, raggiungibile a piedi, prenoteremo dei posti al tavolo lasciando libero ognuno di scegliere al momento dal menù del giorno che in genere offre:
- panini da 2,50 ai 4,00 € (prosciutto, salame, lonza , pomodoro e mozzarella, tonno e pomodoro, hamburger, cotoletta o salsiccia)
- primi 7,00 € (due al giorno: tipo fettuccine ai porcini , lasagna, cannelloni, amatriciana, ecc)
- secondi salsiccia 7,00 €, arrosticini 8,00 €, braciola di maiala 10,00 €, bistecca di manzo 12,00 €
- contorno 4,00 €
- dolci della casa

Precedente
Successivo

Lo staff che ha curato sopralluoghi e logistica

Così come definito all’art. 3 del Regolamento dell’Associazione, il socio deve rispettare le regole di normale prudenza e diligenza a tutela di se stesso e degli altri, per cui è sempre richiesto un abbigliamento e delle calzature adeguate alle attività di Nordic Walking e/o di Camminata Sportiva alle quali si partecipa.
Lo staff, responsabile delle varie proposte, fornirà tutte le indicazioni necessarie 
e si riserva la possibilità di non ammettere alla camminata chi non sia in possesso dell’equipaggiamento adeguato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.