22|23 maggio – RomaCammina sui passi di San Francesco

I passi del Santo

Un nuovo weekend in cammino, alla scoperta delle bellezze della città di Rieti e del Cammino di Francesco.

Rieti è il più piccolo capoluogo di Provincia del Lazio: la Reate dell’epoca romana (per questo gli abitanti si chiamano reatini) sorge al centro della piana reatina alle pendici del monte Terminillo.
Città prima sabina e poi romana, ebbe il suo momento di splendore nel medioevo quando divenne sede di diversi papi. A quel periodo risalgono le mura che la circondano ed i principali monumenti cittadini: la cattedrale di Santa Maria, il palazzo vescovile e le principali chiese di Sant’Agostino, San Francesco e San Domenico.

Il periodo di splendore coincise con la presenza di San Francesco che soggiorno a lungo nei luoghi della piana reatina (che per questo viene anche detta Valle Santa) fondando i quattro santuari di Greccio, La Foresta, Poggio Bustone e Fonte Colombo che oggi vengono Uniti dalle varie tappe del Cammino di Francesco.

Il programma organizzato dallo staff prevede due camminate adatte sia al Nordic Walking che alla Camminata Sportiva. 

A che vale aver amato, se nessuno se n'è accorto, anche se lo hai fatto per il bene di tutti. Tu con la tua povertà, con la tua umiltà hai saputo umiliarci.

Fabrizio De Andrè
(Poesia a S. Francesco)

PROGRAMMA

SABATO 22 MAGGIO

ore 9.00
appuntamento a Rieti presso viale Morroni altezza della stazione Ferroviaria (disponibilità anche di un parcheggio interrato)

ore 9.30
partenza della camminata lungo parte delle Mura Medievali, la pista ciclabile lungo il fiume Velino e il ponte Romano (circa 10 km)

ore 13.00 circa
pranzo da Pane, vino e arrosticino in piazza San Francesco con menù concordato (piatto misto con frittatina, salsiccetta, ricettina, verdure grigliate, bruschetta, arrosticini, acqua)

ore 15.00
sistemazione in hotel

ore 16.00
visita guidata alla Rieti Sottosopra, partendo dalla Rieti sotterranea, proseguendo poi in superficie con una sosta golosa.

ore 20.00
cena presso il ristorante Checco al calice d’oro con menù concordato (antipasto di tipicità locali, rigatoni alla amatriciana, fesa di vitella alla reatina con patate al forno e insalata mista, dessert, caffè, liquori, acqua minerale, vino rosso e bianco)

DOMENICA 23 MAGGIO

ore 8.00
colazione presso l’hotel Miramonti

ore 8.30
trasferimento dall’hotel al parcheggio in viale de Juliis 86 (dove lasceremo le macchine) e breve trasferimento in pullman al Santuario di Poggio Bustone da dove partiremo, dopo una breve visita, per la nostra camminata (circa 16 km)

ore 13.00 circa
pranzo al sacco presso il Santuario di San Felice da Cantalice con panino pecorino e verdure grigliate o panino pecorino e prosciutto o focaccia e frittata preparato da Pane, vino e arrosticino

ore 16.00 circa
arrivo alle macchine e rientro a Roma

DIFFICOLTÀ COMPLESSIVA DEL WEEKEND MEDIA

SABATO
percorso di circa 10 km in ambito urbano

DOMENICA
percorso di circa 16 km con diversi saliscendi e la discesa finale verso Rieti

Precedente
Successivo

dove soggiorniamo

L’hotel Miramonti è il palazzo più antico della città, monumento nazionale, che dal 1971 è diventato albergo.
Oggi si presenta come una location raffinata ed elegante grazie ad un’accurata e recente ristrutturazione.

Sabato mattina è in programma una camminata urbana di circa 10 km che si sviluppa nella città di Rieti.

Partendo dalle mura antiche e costeggiando il fiume Velino, lungo il percorso lungofiume di recente realizzato, ci porterà a scoprire alcune delle parti più belle del centro storico e ci consentirà di apprezzare alcuni imperdibili scorci del fiume tra acque limpide e rive verdeggianti.

Sabato dedicheremo il pomeriggio alla visita guidata di Rieti con l’Associazione Rietidascoprire.

La Rieti Sotterranea che custodisce i resti del viadotto romano fatto costruire per evitare l’impaludamento della via Salaria, l’antica via del sale. Questo poderoso manufatto permetteva alla strada consolare di entrare in città, assumendo così un ruolo d’estrema importanza per la Reate romana che necessitava di un diretto collegamento con l’Urbe. La struttura rintracciabile nei sotterranei di alcune nobili dimore è formata da grandiosi fornici, costruiti con enormi blocchi squadrati di calcare cavernoso, a sostegno del piano stradale. 

Risalendo poi nella Rieti di superficie ci sarà modo di arrivare al centro d’Italia, e scoprire la parte storica della città con il teatro Flavio Vespasiano, piazza Mazzini, la statua di Marco Terenzio Varrone e poi la cattedrale, il portico del palazzo papale per concludere alla loggia Vignolesca.

Domenica percorreremo la tappa del Cammino di Francesco che collega il Santuario di Poggio Bustone a quello de La Foresta, percorrendo sentieri nei boschi, strade sterrate e tratti asfaltati, tra piccoli borghi e case rurali sempre con vista sull’intera piana reatina e sulla Riserva dei laghi Lungo e di Ripasottile.

Scenderemo dagli 818 m del Santuario francescano di San Giacomo a Poggio Bustone fino ai 550 m de La Foresta (e poi ai 420 m di Rieti), attraversando gli abitati di San Liberato, Cantalice, Cantalice superiore, Madonna della Pace, Case Colasanti, San Gregorio e Civitella.
Presso il Santuario di San Felice all’acqua faremo la sosta per il pranzo al sacco e da qui raggiungeremo poi il Santuario francescano de La Foresta.

Una discesa di 3 km ci riporterà alle auto per concludere il nostro weekend e la camminata di circa 16 km.

Precedente
Successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *